Fiaccolata all’Aquila, per non dimenticare

La sera del 5 aprile 2019 si è svolta una fiaccolata all’Aquila per ricordare le vittime del terremoto del 6 aprile 2009 di cui ricorre il decennale, alla quale hanno partecipato anche  i volontari delle Pubbliche Assistenza che intervennero in soccorso delle popolazioni colpite.

Queste le parole del Presidente di Anpas Nazionale, Fabrizio Pregliasco:
“Sono passati dieci anni e l’emozione è sempre forte. Per noi è fondamentale tornare con i volontari da tutta Italia e restare con tutti i volontari aquilani e abruzzesi che in questi dieci anni sono aumentati e hanno fondato nuove pubbliche assistenze. Dieci anni fa Anpas ha cercato di dare il suo meglio e ciò che è stato fatto è servito per far crescere l’Anpas per quella che è oggi. Siamo qui per mantenere quel legame che è nato dal 6 aprile 2009 e che oggi fa parte della nostra storia e di ciò che siamo oggi”.

Le iniziative per il decennale continuano Sabato 6 Aprile, giorno in cui il Comitato Regionale Anpas Abruzzo ha organizzato una visita del centro storico, riservata ai volontari Anpas,  con l’intento di far vivere e rendere palpabile la voglia di rinascita della città.
La visita si concluderà nella Piazza delle 99 Cannelle con la deposizione di una corona di fiori seguita da un minuto di raccoglimento ed un discorso commemorativo da parte del Presidente Nazionale dell’ANPAS e del Presidente Regionale ANPAS Abruzzo.

Anpas con L’Aquila

I volontari ANPAS non hanno mai smesso far sentire la loro vicinanza alle persone colpite dal terremoto. Non solo nell’ambito dell’intervento nelle tendopoli o nel soccorso durante le prime ore, ma soprattutto per ricostruire, per ricordare e, citando Moni Ovadia (nel documentario di Anpas “Questa è L’Aquila”) “per far si che una volta che saranno sanate le ferite, nessuno potrà dimenticare cosa è stato”.

Dalle primissime ore dopo il sisma, con l’intervento delle pubbliche assistenze d’Abruzzo per i primi soccorsi, nel corso dell’emergenza l’impegno di Anpas e delle pubbliche assistenza è stato: oltre 2.300 volontari appartenenti a 353 Pubbliche Assistenze impiegati dalla Colonna nazionale ANPAS di Protezione Civile dalle prime ore dell’emergenza fino a metà dicembre. In seguito i volontari Anpas hanno raccolto oltre 200.000 euro per la ricostruzione del campo per la Polisportiva L’Aquila Rugby e lo ha inaugurato nel dicembre 2013 a Centi Colella: un impianto polifunzionale per le giovanili de L’Aquila Rugby. A tre anni dal terremoto, Anpas (in collaborazione con Shoot4Change) ha girato un documentario “Questa è L’Aquila” coinvolgendo le persone che hanno vissuto nel campo di Acquasanta per far tornare l’attenzione sulla città e per continuare a raccontare le vite di chi ha condiviso i mesi nel campo con i volontari Anpas.

fonte: www.Anpas.org. Leggi l’articolo completo:http://www.anpas.org/categoria-news-generale/3242-con-laquila-19.html?fbclid=IwAR0kSstjJVTk07VN5N4aADDM2EwLNKtFeYCQu0t4V_d0TDuD1lIpSuEKjnk