I laboratori dei ragazzi di “Una Casa a Caldine”

Quest’anno i ragazzi di Una Casa a Caldine, Centro di ragazzi disabili del territorio fiesolano “, si sono impegnati in due laboratori dal titolo suggestivo:

  • Io speriamo che me la calzo.
  • Oh mamma gli Etruschi.Il Centro da più di dieci anni, grazie alla collaborazione della Cooperativa Il Girasole del Consorzio Co&So e del Comune di Fiesole, permette ai ragazzi di incontrarsi nei locali in Piazza dei Mezzadri 6, a Caldine messi a disposizione dalla Fratellanza Popolare Valle del Mugnone.

Le scarpe create dai ragazzi di “Una Casa a Caldine”

Nel Centro, i ragazzi, seguiti dalle educatrici della Cooperativa, imparano a relazionarsi tra loro a sviluppare delle attività di automia e con i laboratori, hanno l’opportunità unica per imparare e confrontarsi con le loro capacità nell’ambito artistico-espressivo.

“Io speriamo che me la calzo” è stato un laboratorio che grazie all’aiuto di un volontario della Fratellanza Popolare che ha lavorato per tanti anni nel mondo della calzature, ha dato l’opportunità ai ragazzi di visitare un vero Calzaturificio e poi di realizzare interamente a mano delle scarpe pensate da loro.

Mentre con  “Oh mamma gli Etruschi”, con la preziosa collaborazione del direttore e delle operatrici dei Musei di Fiesole  sono stati realizzati maschere e gioielli ispirati a quella civiltà.

 

I gioielli creati con il laboratorio “Oh mamma gli Etruschi”

Le creazioni di quest’anno, scarpe, gioielli ecc., sono state messe in mostra durante una festa Sabato 18 maggio, che è stata organizzata presso i locali del Centro che ha visto un’ affollata ed affettuosa partecipazione da parte della cittadinanza.

Vai alla galleria fotografica per vedere le foto dei laboratori dei ragazzi di “Una Casa a Caldine”

La festa di Sabato 18 maggio.

Una Casa a Caldine
Piazza Mezzadri 6, Caldine
055/549166 (tel. il lun-merc-ven dalle 16 alle 19)
mail: unacasacaldine@gmail.com
Facebook: Casa Caldine