Inferno Run

 

Una fase dell’Inferno run.

Sabato 21 Ottobre una squadra di emergenza della Fratellanza Popolare di Caldine ha svolto il servizio di assistenza sanitaria alla corsa, svoltasi alle Cascine, “Inferno Run”.
L’assistenza sanitaria è stata coordinata dalla Pubblica Assistenza di Signa.

Inferno Run è una manifestazione che va per la maggiore soprattutto tra i giovani, si tratta di una disciplina sportiva che mette alla prova la resistenza e la capacità di superare i propri limiti durante un percorso costellato di ostacoli naturali e artificiali.
Una corsa, dove ieri, i partecipanti hanno dato ampia dimostrazione del loro coraggio durante il percorso di nove chilometri, composto da pozze e cunicoli nel fango, laghi da attraversare a nuoto, una rampa da skateboard, vasche con ghiaccio e molto altro ancora.

Per la cronaca alla gara femminile hanno partecipato Rocio Rodriguez moglie dell’ex calciatore della Fiorentina Borja Valero e Carolina Arullalde moglie del calciatore del Milan Josè Sosa.

Si replica oggi Domenica 22, ma  la lunghezza della prova sarà di soli 3 km, consentendo agli organizzatori di poter allestire l’intero percorso all’interno dell’Arena del Visarno. Il tracciato, percorribile sia per i competitivi che per i non competitivi, sarà aperto per la prima volta anche ai minori dai 13 ai 17 anni. Spazio anche ai più piccoli con la Baby Inferno dedicata ai bimbi dai quattro ai dodici anni, che potranno infangarsi impunemente in un apposito percorso e il cui ricavato, insieme ad una parte di quello derivante dalle iscrizioni alle gare del 21 e del 22, sarà devoluto alla Fondazione Tommasino Bacciotti.

testo parzialmente estratto da: http://www.lanazione.it/firenze/sport/inferno-run-1.3479403

Caldine 22 ottobre 2017