La Casa della Montagna di Amatrice

Sabato 16 Novembre una delegazione di sette volontari del Gruppo di Protezione Civile della Fratellanza Popolare di Caldine, insieme ad altri delle Pubbliche Assistenze andrà ad Amatrice per l’inaugurazione della
” Casa della Montagna”.

Per molti di loro sarà un ritorno nei luoghi che li ha visti arrivare nei giorni del sisma per soccorrere la popolazione.

La Casa della Montagna è stata ideata da Club Alpino Italiano e Anpas (Associazione Nazionale delle Pubbliche Assistenze) con l’obiettivo di ripartire dopo il terremoto proprio attraverso la montagna, la sua conoscenza e la sua frequentazione, con la convinzione che quanto realizzato sia espressione significativa dello spirito di solidarietà che pervade le due associazioni nazionali.

Costruita dove c’era la Scuola Romolo Capranica distrutta dal terremoto, la Casa della Montagna intende diventare l’edificio simbolo delle montagne della rinascita.

Edificata con criteri antisismici e con tecniche di bio-architettura, la struttura (per la maggior parte in legno) sarà caratterizzata da una sala per le conferenze, una biblioteca, una zona boulder per principianti all’interno e una parete di arrampicata all’esterno.
Ospiterà inoltre la sede del Soccorso Alpino e Speleologico del CAI e la sede della Sezione amatriciana del Club alpino. Presenti infine una zona cucina al piano terra e camerate per dormire al piano superiore.

Leggi tutto l’articolo estratto da anpas.org