La Giocheria Anpas

L’installazione della Giocheria nel campo base del May Days 2018

Si è concluso ieri domenica 13 maggio il May Days 2018, evento organizzato da Anpas Toscana che quest’anno si è svolto a Lucca.
L’evento clou, anche quest’anno sono state le soccorsiadi, che si sono svolte sabato in Piazza Napoleone, che per la cronaca sono state vinte da i volontari di Lucca, padroni di casa, ma tante altre sono state le note di rilievo, tra queste anche la “Giocheria Anpas” che è stata finalmente messa alla prova sul campo .. ma non fortunatamente un Campo Base di Protezione Civile di una zona terremotata, ma il campo base allestito per ospitare i Volontari e le strutture per questa tre giorni.

Tra i volontari della Fratellanza Popolare di Caldine che hanno partecipato al May Days, c’erano Donatella e Isabella che hanno ottenuto la qualifica per operare all’interno della struttura, e che Sabato hanno partecipato anche loro a questa prova.

Per spiegare in maniera abbastanza chiara cos’è la Giocheria Anpas riportiamo un post della pagina Facebook dei Volonari del Soccorso Toscana:

” Prima di vedere , visitare e vagare Lucca abbiamo scambiato due parole con Lorenzo, un ragazzo presente al campo , che ci ha parlato della Giocheria .. ecco il risultato della chiaccherata ?

La S t r u t t u r a :

Si compone di due unità , una mobile ( trainabile ) e un container che viene portato in loco insieme alla prima parte , ma con altri mezzi dal nuovo Magazzinoe Polo Formativo della Colonna Mobile Nazionale di Protezione Civile Anpas
Le due unità vengono trasportate insieme alla Colonna Mobile Nazionale , non appena ne venga richiesta l’attivazione della stessa
Le due unità vengono poi unite in base alle necessità dell’emergenza sul posto , in uno spazio già definito

L’ A l l e s t i m e n t o :

Donatella all’interno della Giocheria

Allestita per bambini a partire da un anno di età – ci spiega Lorenzo – nulla è stato lasciato al caso , dai gradini per salire “a bordo ” , a i colori all’interno
Un ambiente colorato e caloroso , morbido aggiungerei , che si suddivide in altrettante aree :
– un angolo morbido per leggere
– un angolo per i giochi di simulazione
– uno spazio per buttare fuori le idee tra pasta di sale e tele da pittore
– uno spazio dove i più piccoli, protetti da una tenda azzurra, possano abbandonarsi al mondo dei sogni

L a S t o r i a :

L’idea di creare un ambiente del genere non è recente , già durante il Terremoto del Centro Italia del ’97 – ci dice Lorenzo , si parlava di creare un luogo accogliente e che potesse allentare il disagio , e il trauma subito dai bambini nel momento post- emergenza
Fortunatamente , l’idea non è rimasta solo qualcosa di vago e non concreto , e nel 2017 grazie al contributo di privati , volontari e associazioni , l’idea si è materializzata , divenendo così realtà

La storia continua in questi giorni al #maydays2018 a Lucca , dove la Giocheria è stata portata per ospitare i bambini dei Volontari impegnati nelle soccorsiadi , o comunque nell’ambito di questo evento

E i .. V o l o n t a r i ?

Alcuni operatori per categorie fragili, in seconda fila seconda da sinistra Isabella

Operatori categoria fragile – sono Volontari appositamente formati , quelli presenti a bordo della Giocheria Anpas , non semplici animatori , ma persone in grado di lavorare a contatto con ( in questo caso ) bambini , per poterli aiutare a tornare alla normalità , affrontare e superare il trauma.

Lorenzo ci indicava in relazione alla Giocheria , il termine resilienza che penso sia il termine che meglio riassuma l’obbietivo per cui è stata creata questa struttura.”

info: urp@caldinesoccorso.it; protezionecivile@caldinesoccorso.it

14 Maggio 2018