Chi siamo

Protezione Civile: prevenzione e non solo emergenza

della Dott.ssa A.Bertole’ Viale

Esistono molti modi di interpretare il termine Protezione Civile: per alcuni essa è immediatamente associata a grandi calamità e situazioni di emergenza, per altri l’aggettivo civile indica solo la salvaguardia delle persone, solo per pochi essa è sinonimo di analisi, previsione e prevenzione dei rischi e, solo in un secondo tempo quando tutti i settori appena citati falliscono, diviene gestione dell’emergenza.
In passato la Protezione Civile era intesa solo come coordinamento di attività di soccorso massivo per arginare calamita’ naturali o eventi imprevisti che potessero improvvisamente avvenire sul territorio nazionale.
Solo negli ultimi anni è andata diffondendosi una sensibilità ed un’attenzione maggiore al discorso prevenzione che dovrebbe essere la vera essenza e finalità di questa istituzione.L’aggettivo civile, con cui nell’italiano corrente e’ identificato un diritto, concernente i rapporti tra i singoli e la comunità, non indica solo la popolazione che va protetta, può assumere in senso ampio il significato di testimonianza di una avanzata civiltà, specie sul piano del rispetto della legge prima ancora che nelle realizzazioni pratiche.
L’etimologia latina civilis (dal suo sostantivo civis e dal nome civitas condizione di cittadino con diritti e doveri, particolarmente ambita dai romani) ci ricorda il senso di appartenenza ad una comunità, composta non solo da persone ma anche da monumenti, edifici, opere d’arte che sono testimonianza della storia.
Protezione civile non è quindi solo protezione di vite di persone, di uomini, ma anche di quei frammenti di vita e storia dell’umanità.

Foto0272Protezione Civile alle Caldine

La Fratellanza Popolare della Valle del Mugnone è da più di dieci anni impegnata nel settore della Protezione Civile. Il gruppo originario si è nel corso del tempo modificato in numero, individualità e professionalità, ma sempre restando legato al territorio e alle necessarie priorità.
Quindi personale preparato per emergenze a carattere nazionale, cui abbiamo partecipato sempre negli ultimi anni, inquadrati come Zona Fiorentina e coordinati dalla nostra associazione Capofila, ma anche e sopratutto autonomia con le convenzioni con i vari enti del territorio per consolidare e legittimare la nostra presenza sul territorio stesso, anche per quei brevi momenti di disagio (neve, pioggia, manifestazioni, incidenti) che necessitano di un intervento immediato, mirato, professionale.