Un pomeriggio di solidarietà per Aisla

P1300702Un pomeriggio pieno di emozioni quello passato Venerdì 6 maggio presso la sede della Fratellanza Popolare Valle del Mugnone.
L’Aisla Firenze con la collaborazione della Fratellanza Popolare di Caldine  ha organizzato un’iniziativa in favore dei malati di Sla con la proiezione del video realizzato da Doriana,Sandra e Mirella sul “Cammino di Santiago”.
Dopo un saluto del Sindaco Anna Ravoni e di Alessandro Ghelardi per la Fratellanza Popolare,
la parola è passata a Valdemaro Morandi presidente di Aisla Firenze, il quale ha spiegato il significato che ha per lui il “Camino di Santiago “ da quando è affetto dalla malattia:
“Questo percorso, ogni anno, è attraversato da una moltitudine di persone; chi ci arriva con mezzi pubblici, chi in bicicletta, chi a piedi, chi in gruppo e chi da solo. C’è chi ha fretta di arrivare alla fine e corre e chi, invece, lo percorre lentamente, osservando la natura e il paesaggio, raccogliendo le emozioni, riscoprendo se stesso e nutrendo la propria interiorità.
Per me il significato del cammino di Santiago non è tanto raggiungere la meta, quanto dare il giusto “passo” al percorso, giorno dopo giorno.
Ho vissuto questi 66 anni con intensità e in questo lungo tempo ho potuto provare emozioni come la felicità, l’amore, l’amicizia, la solidarietà, la speranza ma anche la paura, la solitudine, l’incertezza e la sofferenza.
Il cammino e il passo che ho voluto (e dovuto) intraprendere in questi ultimi tre anni è stato incerto e confuso, ma con il passare del tempo, giorno dopo giorno, mi è stata chiara quale doveva essere la mia direzione e come vivere il mio tempo.”
Con queste motivazioni tre amiche di Valdemaro: Doriana, Mirella e Sandra, appassionate camminatrici, hanno effettuato il viaggio dedicandolo a lui e realizzando questo filmato per promuovere iniziative in favore dei malati di Sla.
P1300711Particolarmente apprezzate, dalle tante persone intervenute, le parole della moglie di Valdemaro, Tamara, che ha spiegato come si sono dovuti attrezzare per fronteggiare la malattia, che rivoluziona la vita delle persone che la contraggono.
La proiezione del video è stata seguita in un silenzio “emozionante” ed ha ricreato pienamente l’atmosfera che si vive percorrendolo.
Si è passati poi all’estrazione dei numeri della lotteria, i cui premi sono stati donati da ditte, commercianti, imprese artgiane e privati del territorio, il cui ricavato insieme a quello realizzato dalla vendita delle magliette e del Dvd del Camino, finanzierà cicli di fisioterapia e servizi di sostegno psicologico a domicilio destinati ai malati di SLA dell’area fiorentina.
Il rinfresco offerto dalla Sezione Soci Coop Firenze Nord Est e Food Factory, Caldine ha concluso un bellissimo pomeriggio.

I premi della lotteria e le donazioni sono state offerte da:
Stefano Ricci, Dott.Enrico Briccolani Bandini, Alessandro Goggioli, Andrea Prosperi, Pippo Balducci, Circolo Arci Caldine, Parrucchiera LocoLook, Rolando Romolini, Proraso, Centro Estetico Elisa, Mastrociliegia, Farmacia delle Caldine, Luciana Butera, Alessandro Martire, Pier Luigi Vitali, Il Circolo Arci “Pruneti”, Il Circolo Arci ” Il Ponte alla Badia”, il Circolo Anspi di Caldine, la Polisportiva PVM e il Circolo Arci “I Risorti” della Querce di Prato.

Guarda nella galleria fotografica di questo sito tutte le foto della serata.